Come sostenere le nostre squadre

L’Arvalia Villa Pamphili Rugby desidera innanzitutto ringraziare i tanti genitori che settimanalmente impegnano il loro tempo per assistere agli allenamenti e alle partite dei loro figli con atteggiamento positivo e sereno, in linea con i valori del nostro sport e della nostra società.
Dobbiamo però rilevare che talvolta qualche genitore si faccia prendere la mano dalla passione agonistica e il suo sostegno si trasformi in violenza verbale e non solo. Recentemente si è verificato  uno di questi, per fortuna rari, episodi, in un raggruppamento fuori casa. Pertanto la nostra società, preso atto di quanto accaduto domenica 15 aprile a Civitavecchia, stigmatizza il comportamento di chi si è reso protagonista di azioni poco edificanti a bordo campo e ricorda a genitori, tifosi e simpatizzanti che tra i valori fondanti del gioco del rugby ci sono la lealtà e il rispetto. Rispetto nei confronti dell’avversario, degli arbitri, delle società ospitanti e del pubblico presente. E rispetto anche dei nostri ragazzi, che provano un profondo disagio quando i loro genitori si lasciano andare ad intemperanze verbali o a gesti scomposti.

immagine di repertorio scaricata da internet

Qualsiasi comportamento che si ponga al di fuori dei principi di lealtà, correttezza e rispetto merita la nostra più ferma condanna. In tal senso l’Arvalia Villa Pamphili Rugby Roma asd profonderà ogni sforzo affinché questi episodi non accadano mai più, né sul campo di casa né tantomeno in trasferta, quando le nostre squadre sono ospitate da altre società, in quanto idonei a rovinare il nostro lavoro quotidiano con i ragazzi e a ledere la reputazione del Club costruita in una storia quarantennale. Eventuali atteggiamenti contrari ai valori del nostro sport e della nostra Società saranno oggetto di severa valutazione per la possibile erogazione di adeguate sanzioni.

       

Archivi

 

Categorie